Funziona il laser per combattere la cellulite?

Quante volte ci è capitato di dover fare i conti con gli inestetismi della pelle? Primo fra tutti la cellulite!

È una problematica estetica molto diffusa e detestata dal 90% delle persone che ne  soffrono.

In che modo posso combatterla? 

In commercio esistono numerosi trattamenti e creme utili per contrastare questa  problematica, ma da qualche tempo sentiamo parlare anche di laser.

Cos’è il laser e in che modo può aiutarmi?

Il laser è una terapia a radiazione luminosa che viene utilizzato per molte pratiche  estetiche.

Nel caso della cellulite, che ricordiamo essere uno stato infiammatorio del tessuto adiposo  sottocutaneo, possiamo effettuare tipi di trattamenti non invasivi come ad esempio:

• Il laser a diodo terapeutico che consiste nell’emissione di raggi sulla superficie  cutanea e penetra fino allo stato adiposo sottocutaneo, il grasso si trasforma in  liquido e viene espulso naturalmente.

Il trattamento è indolore, non danneggia le strutture vascolari e nervose.

Il trattamento in questione non ha riuscita totale immediata ma occorre effettuare un  minimo di 8 sedute prima di ottenere risultati visibili.

Questo trattamento può essere effettuato anche su pelli giovani, agli stadi iniziali,  quindi su soggetti che hanno dai 20 anni in su.

Una delle cause della cellulite è, però, il fattore ereditario/genetico, in questo caso  risulta più difficile eliminare totalmente il problema.

Questo trattamento è consigliato in quanto permette di migliorare o eliminare il problema  senza subire interventi invasivi, ma il costo si aggira intorno i 500€ a seduta.

• Il secondo trattamento è il laser LLLT che sta per “low level laser terapy” ovvero  laser a bassa potenza.

Il laser LLLT consiste nell’andare a stimolare la cellula rendendola più operativa  nella produzione di energia.

La maggiore produzione di energia consente alla cellula di accelerare il suo  metabolismo e quindi consumare maggiori calorie.

• Il terzo trattamento è il Lipolaser, più simile alla tradizionale liposuzione, ma non  invasivo, che consiste nell’applicazione di alcune placche sulle zone interessante che vanno a riempire le cellule in zone in cui è situato l’adipe e consente l’avvio di  un processo volto allo scioglimento dei grassi.

Si possono trattare diverse zone oltre quelle in cui è presente cellulite, come:

-Cosce

-Addome

-Vita

-Fianchi

-Braccia

-Mento

-Schiena

Non ci sono particolari rischi o controindicazioni e può essere utilizzato su tutti i tipi  di pelle, è però sconsigliato a donne in stato di gravidanza, soggetti con pace maker, persone con problemi renali o affette da diabete.

I prezzi vanno dai 900 ai 4.000 euro, dipendono dal tipo di situazione che dovrà  essere trattata.

È sempre raccomandato associare il trattamento ad una buona alimentazione a basso  indice glicemico, una buona idratazione (almeno 2 lt. d’acqua al giorno) ed esercizio  fisico che stimola la circolazione.

In caso di accumuli di grasso consistenti come ad esempio i famosi “cuscinetti” su cosce e  fianchi il trattamento più efficace risulta essere la criolipolisi che consiste nel  raffreddamento controllato per rimuovere le cellule adipose in eccesso attraverso delle  microiniezioni di sostanze ad azione lipolitica.

In ogni caso occorre prima effettuare un’attenta valutazione con del personale esperto che  possa consigliarti quale sia il trattamento più indicato per te.

Lascia un commento